Il Padre Hrabar è morto.

 

Questa mattina il Padre Hrabar è morto. Due settimane fa è stato ospedalizzato d’urgenza per l’insorgere di un ictus cerebrale e subito le sue condizioni sono apparse molto gravi. Non poteva più parlare e dalla scorsa settimana era entrato in coma irreversibile.


Il P. Daniel Gillier domenica scorsa gli aveva somministrato l’unzione degli infermi e ieri nel pomeriggio il nostro vescovo Msg. Xristo Proicov è venuto espressamente da Sofia  per salutarlo un’ultima volta. 

Sempre ieri aveva telefonato il Padre Provinciale di Francia, P.  Benoît Grière, per informarsi  sul decorso della malattia.
Dal 1 gennaio 2007 la Bulgaria,con la Romania, fa parte ormai della Comunità Europea. Un segno di rinnovamento, un segno di cambiamento e di apertura verso un nuovo futuro.

Qualcuno della nostra comunità, più precisamente il P. Petar, diceva scherzando, che ormai i bulgari non sono più bulgari ma europei.

Sicuramente in questa affermazione scherzosa c’è del vero.

Per questo paese si aprono delle prospettive nuove con tutti gli aspetti positivi e negativi che questo comporta.
Il Padre Hrabar,che aveva festeggiato i suoi 90 anni l’ottobre scorso, faceva parte dell’ultima Assunzione bulgara, quella costituita per la maggior parte da religiosi del paese e che hanno conosciuto quasi tutti, la prigionia e la persecuzione. Oggi l’Assunzione bulgara è da molto tempo, europea ed anche intercontinentale ( suor Nicole è congolese).
Con il Padre Hrabar si chiude un passato triste in cui gli Assunzionisti bulgari sono stati chiamati a dare la loro testimonianza di fede fino al sangue. Noi sappiamo che la sofferenza ed il sangue versato per la fede hanno una forza vivificante e salvifica che continua a manifestare i suoi effetti attraverso il tempo.

Un eredita stupefacente, una sorgente di vita alla quale l’Assunzione di Bulgaria e tutta la famiglia dell’Assunzione in generale deve sempre ritornare.

Grazie Padre Hrabar, ora sta a noi darvi il cambio e continuare il progetto di Dio in questa terra e lo facciamo con gratitudine e riconoscenza.

Oggi il vostro paese P. Hrabar, fa parte dell’Europa Unita, e immediatamente si è ritrovato ad occupare il posto del paese più povero e più debole.

Una pensione media si aggira sui 100 leva, cioè circa 50 euro, le relazioni con la Chiesa ortodossa, maggioritaria, sono ancora in molti casi da costruire e da consolidare, la cattiva eredità del comunismo non è ancora stata del tutto cancellata.

C’è un nuovo futuro da costruire e l’Assunzione è certamente chiamata a vivere un ruolo da protagonista.

Noi speriamo caro Padre, di saper far fronte a queste nuove sfide e confidiamo, attraverso la preghiera, sul vostro aiuto e sull’aiuto di tutti i confratelli che vi hanno preceduto e che ora sono con voi in cielo.
A Dio
I funerali del Padre Hrabar  si celebreranno lunedì mattina nella chiesa dell’”Ascensione di nostro Signore” in Plovdiv . Invitiamo tutti i padri, fratelli, sorelle, laici, della famiglia dell’Assunzione ad unirsi a noi nella preghiera. Grazie
La comunità di Plovdiv
 

HOME