13 novembre, festa dei nostri tre martiri assunzionisti bulgari

Font (+) | Font (-)

   Come ogni anno, la festa dei nostri tre martiri assunzionisti bulgari, è un’occasione per fermarci a riflettere sull’eredità che essi hanno lasciato, non soltanto a quelli che sono chiamati a lavorare oggi nella Missione d’Oriente, ma anche a ogni fratello, sorella, religiosi, e laici della nostra grande famiglia assunzionista.
   Conservare la memoria, significa rendere presenti tra noi questi tre fartelli che la Chiesa, attraverso la loro beatificazione, considera un esempio per tutta la cristianità.

    Pregarli, invocare la loro intercessione, c i permette di ricevere quel sostegno spirituale necessarui per far vivere Cristo in noi ed attorno a noi.
   Kamen Vichev, Pavel Djidjov, et Giosafat Scischov ci obbligano ad allargare i nostri orizzonti. Noi facciamo parte di una realtà ben più grande di quella accessibile agli occhi.
   In effetti, è la realtà invisibile che ci permette di compreendre il senso delle nostre azioni quotidiane. Questo significa che custodire la memoria dei nostri tre martiri, ci aiuta a comprendere meglio npoi stessi e il nostro martirio (cioè la testimonianza) che siamo chiamati a dare oggi come fratelli, sorelle e laici dell’assunzione.
  Un prete filosofo russo morto nei campi di concentramento staliniani, Pavel Florensky, ci descrive la realtà invisibile in questo modo:

” ...il mondo spirituale, l’invisibile, non è lontano da noi: ci circonda come se fossimo immersi in un oceano luminoso e nuotassimo circondati da ogni parte dalla luce della grazia...”

(P. Florensky, « Le porte regali »)

  Che i nostri tre martiri bulgari assunzionisti ci aiutino a entrare in quest’oceano di luce e di grazia.
   Quest’anno, noi fratelli e sorelle della comunità di Plovdiv, festeggeremo i beati martiri con un triduo di preghiere, giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12. Giovedi 10 sara consacrato alla memoria di Giosafat Scischov, venerdi 11 a quella di Pavel Djijov e sabato 12 a quella di Kame Vichev. Domenica 13 è prevista una cerimonia solenne presieduta dal nostro vescovo Mons. Cristo Proikov.

   La celebrazione sarà animata dalla presenza dei ragazzi delle parrocchie di Kuklen e Plodviv.
Buona festa a tutti, fratelli, sorelle et laici amici dell’Assunzione. In questo momento privilegiato, sarete presenti in modo particolare nelle nostre preghiere.

  Diversi fratelli e sorelle legati alla Missione d’Oriente sono stati chiamati quest’anno ad assumere grandi responsabilità all’Assunzione.

  Pensiamo in particolare al P. Benoît Grière, precedente Provinciale di Francia e dora nuovo Padre Generale, ma anche a suor Felicia precedente Provinciale di Romania ed ora Madre Generale delle suore Oblate e a suor Monica Ante precedente economa provinciale delle Provincia di Romania ed ora economa generale delle suore Oblate.

   Un pensiero va anche al P. Michel Kubler, nuovo direttore del centro “Santi Pietro e Andrea” di Bucarest e delegato per la Missione d’Oriente ed al nuovo padre Provinciale Benoît Gschwind chiamato a scoprire la Missione d’Oriente in tutta la sua ricca diversità.


 

Que il sostegno dei nostri tre martiri ci aiuti a far venire il Regno di Dio all’Assunzione e nel mondo.
Buona festa del 13 novembre
 

 

 

 

 

 La comunità di Plovdiv

HOME